Marcatura laser sui metalli

Il metallo è certamente il materiale sul quale il laser ha il suo effetto migliore e su cui è più semplice ottenere risultati diversificati.

La migliore e più innovativa tecnologia laser per la marcatura laser dei metalli è senz’altro quella con sorgente fibra, ideale per la marcatura laser di precisione, la microlavorazione ed il taglio di qualsiasi tipo di metallo o lega, metalli verniciati e metalli con trattamenti superficiali (ad esempio alluminio anodizzato).

È utilizzato sia nella sua versione standard sia in quella MOPA, ovvero con impulso variabile, il quale permette notevoli vantaggi in termini di versatilità e qualità.

Il laser è in grado di soddisfare le richieste di qualità dell’Automotive, quelle di produttività dell’Oleodinamica, quelle estetiche dell’Home appliance e di sicurezza dell’industria Medicale.

I processi applicabili ai metalli sono diversi, in particolare: marcatura laser superficiale, incisione laser profonda e Annealing.

Marcatura laser superficiale​

Con questo processo, si realizzano marcature laser di pochi decimi di millimetro di profondità. Nel raggio laser converge meno energia rispetto all’incisione laser e, dovendo scavare meno in profondità, l’operazione è più veloce. Una volta in contatto col materiale, la marcatura lo scioglie superficialmente modificandone la rugosità.

Incisione laser profonda

Mentre la marcatura laser crea dei solchi, nell’incisione il laser è tanto potente da vaporizzare il materiale in pochi millisecondi creando i segni permanenti della marcatura. Scavando più a fondo, l’incisione ha un grado di resistenza maggiore ed è quindi consigliata quando il componente marcato subisce stress post-processo (come la sabbiatura per i pressofusi).

Annealing​

Con l’annealing la marcatura laser ossida la superficie dei metalli riscaldandoli localmente. Lo strato di ossido è solitamente nero, ma la sua tonalità dipende dalla temperatura dello strato riscaldato: nell’annerimento, la superficie del materiale si mantiene uniforme perché la marcatura non comporta un’asportazione, ma solo il riscaldamento dell’area: il colore raggiunge solitamente una profondità compresa tra i 20 e i 30 µm.

Vuoi saperne di più? Scarica la Brochure

Scopri tutte le informazioni sulla marcatura laser su metalli

Inviando questo modulo accetti la nostra normativa sulla privacy.