Marcatura laser colorata: cos'è e come funziona

Fino a pochi anni fa la marcatura laser a colori era limitata al solo nero. Il laser aveva questo limite rispetto alle altre tecnologie alternative ed era un enorme svantaggio.


Oggi, grazie allo sviluppo di nuove tecnologie ed al perfezionamento dei parametri a livello software, siamo riusciti a raggiungere risultati importanti in termini di colore, anche con tonalità più accese e definite.

1. Che cos’è la marcatura laser colorata?

Che cos’è la marcatura laser a colori? La marcatura a colori è un processo che funziona attraverso la regolazione dell’indice di rifrazione della luce, formando con il laser una strato di ossido di diverso spessore. A seconda del tipo di materiale con cui stai lavorando, le tonalità di colore ottenibili possono variare.

In pratica, se normalmente il processo di marcatura “incide” in qualche modo la superficie del materiale alternandone la conformazione fisica, con questo processo variamo solo lo strato di ossido creando un effetto di contrasto di colore.

Qui sotto puoi visualizzare un video di marcatura colorata realizzato su una placca di acciaio AISI 304 con un laser a fibra MOPA da 30 Watt.

marcatura_colorata-1024x683 Marcatura laser colorata: cos'è e come funziona
Esempio di marcatura laser colorata

2. Su quali materiali si può eseguire la marcatura laser colorata?

Come per ogni tipologia di applicazione laser, l’effetto e i parametri sono molto diversi quando parliamo di marcatura laser sui metalli o marcatura sulla plastica.

Oggi è molto diffusa la marcatura colorata dell’acciaio, in quanto è il materiale che risponde meglio e su cui è possibile realizzare una vasta gamma di colori. Ancora una volta, i parametri che influenzano il risultato sono la frequenza laser, potenza, velocità, distanza focale e altro.

In questo articolo spieghiamo come la potenza e la durata d’impulso influenzano la marcatura laser.

I materiali applicabili per la marcatura del colore dei metalli includono:

Puoi dare un’occhiata all’incisione laser a colori sull’acciaio inossidabile anche in questo video realizzato per Halloween, in cui coloriamo di arancione delle bellissime zucche.

Vuoi conoscere le soluzioni LASIT per il tuo settore?

Richiedi una consulenza gratuita. Un nostro esperto è pronto a rispondere alle tue domande e aiutarti a trovare la soluzione migliore per le tue esigenze.

Inviando questo modulo accetti la nostra normativa sulla privacy.

3. Come funziona la marcatura colorata?

Come funziona la marcatura a colori?

La lunghezza dell’impulso e altre variabili del laser determinano la quantità di energia che viene utilizzata per riscaldare la superficie del materiale. In questo modo è possibile realizzare una ossidazione superficiale controllata e localizzata del prodotto.

Inoltre per garantire il processo di marcatura a colori è richiesta una messa a fuoco molto precisa della zona da lavorare.

4. Marcatura a colori e macchinari

Per questo tipo di processo noi consigliamo sempre il laser a fibra MOPA, che per le sue caratteristiche e prestazioni è quello più idoneo. Infatti il sistema Master Oscillator Power Amplifier (appunto il laser MOPA), consente di variare le forme d’onda del laser con durate dell’impulso comprese da 1ns e 350ns ed una varietà di combinazioni Frequenza/energia per impulso.

marcatura-colorata-jpg-pxw3x8v1ssmtus5maimderx3locgh12mz778idgbkw Marcatura laser colorata: cos'è e come funziona
REPORT L46622 MATERIALE LASER TEMPO

DSC08697_edit-300x198 Marcatura laser colorata: cos'è e come funziona

Acciaio
FiberFly 30W VP
12.0 min
REPORT L32822 MATERIALE LASER TEMPO

DSC01174-modd-300x200 Marcatura laser colorata: cos'è e come funziona

Acciaio
FiberFly 50W VP
29m48 min

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo su

Articoli correlati

Il mondo del laser
è in continua evoluzione.

Non perderti le ultime novità del tuo settore.

Configura il tuo marcatore