La rivoluzione delle plastiche:
il laser FLYPEAK per marcarle tutte

Il laser FLYPEAK è la rivoluzione della marcatura laser sulle plastiche. È un sistema DPSS (diode pumped solid state), che unisce un’elevata potenza di picco ad una durata di impulso molto più corta rispetto ai laser a stato solido in commercio, mantenendo invariata la potenza media: attualmente non esiste sul mercato una sorgente laser con le sue stesse prestazioni.
FLYPEAK funziona in un range da single shot a 100kHz con una larghezza di impulso compresa tra 2 e 10 ns. Controllare l’apporto termico è un fattore determinante per ottenere una marcatura laser di qualità sulle plastiche: troppo calore può creare bruciature ai bordi della marcatura, compromettendone la qualità e quindi il contrasto: invece del colore bianco, otterremo un marrone-giallo.

L’impulso del laser FLYPEAK rimane sempre inferiore ai 10ns per tutto il range (a 20kHz = 3,5ns), il che ci permette di raffreddare la marcatura rispetto ai laser a nanosecondi tradizionali, compresi quelli a fibra, e di conseguenza aumentare la qualità del processo e del risultato.

Processi ed Esempi

Rimozione Superficiale

Schede Elettroniche

Plastiche Colorate

Interruttori/Contenitori

FLYPEAK, Laser UV e laser Fibra a confronto

La potenza di picco è 3 volte superiore a quello dei laser verdi presenti sul mercato e ben 50 volte maggiore del laser a fibra. Questo permette di mantenere il fascio sulla superficie per un lasso di tempo così ridotto che il rischio di bruciatura si riduce a 0, con risultati ottimali per contrasto e definizione.

Tipo di Laser Potenza Lunghezza dell'impulso Potenza di picco
FLYPEAK
5-10 Watt
<10ns
100kW
UV
1-8 Watt
<35ns
2.1kW
Fibra
20-100 Watt
<120ns
<10kW

Nonostante la qualità della marcatura non venga compromessa, i vantaggi del FLYPEAK sulla tecnologia ultravioletta sono principalmente:

  • Vita Media: Il laser UV ha altissime prestazioni ma la sua tecnologia è molto articolata: a causa della natura consumabile del cristallo di generazione di terza armonica l’UV ha una vita limitata e necessita spesso di interventi di manutenzione. Il laser FLYPEAK invece non ha componenti danneggiabili, escludendo il diodo che garantisce comunque circa 20.000 ore di lavoro (da considerare in continuo h24 e altamente dipendente dalla potenza e frequenza in cui il laser viene utilizzato.)
  • Potenza Di Picco: la potenza di picco è molto elevata rispetto all’ UV (150kW rispetto a 2.1kW). L’impulso breve del FLYPEAK (<10ns) minimizza l’effetto termico.
  • Costo: Le altissime prestazioni dell’UV si pagano, e anche tanto. Dato il prezzo x di un UV, il laser onda verde di pari potenza arriva a costare anche il 30% in meno.

Per quanto riguarda invece il laser a fibra, un apparente svantaggio può essere quello del prezzo del FLYPEAK, leggermente superiore. Tuttavia, comparando la qualità dei risultati ottenuti sulle plastiche e la totale assenza del rischio bruciature dovuta all’elevata potenza di picco e al tempo ridotto, lo svantaggio economico è irrilevante. I vantaggi del FLYPEAK sono invece notevoli:

  • Precisione: uno spot più piccolo (circa del 50%) rispetto ai laser Infrarossi, che permette di effettuare senza problemi lavorazioni più complesse e senza imperfezioni.
  • Potenza di Picco: la potenza di picco è molto elevata rispetto ai laser a fibra (che solitamente raggiunge alcuni Kw).
Caratteristiche Tecniche
  • Tecnologia

    Laser Nd: YV04 pompato a diodo

  • Lunghezza d'onda

    532 Nm

  • Potenza media

    5W

  • Impulso massimo

    400μJ

  • Tasso di ripetizione

    Impulso fino a 100kHz

  • Lunghezza impulso

    2 a 10 ns

  • Massima potenza di picco

    200kW

  • Polarizzazione

    Lineare 100:1

  • Qualità fascio M²

    < 1.5

  • Raffredamento

    Raffreddato ad aria

  • DC voltaggio IN

    24V

  • Lunghezza totale

    Cassetto e cablaggio: 10.4Kg
    Laser: 9.6Kg

  • Assorbimento massimo

    250W

  • Connessione elettrica

    110-230 Vac (L+N+Gnd) 50-60Hz

  • Cavo di connessione

    Protezione in acciaio inossidabile ø25mm lunghezza 3 mt

  • Temperatura operativa

    15°C – 35°C senza condensazione

Data di Pubblicazione: 14/11/2019

© Tutti i diritti riservati.

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo su

Iscriviti alla newsletter per ricevere direttamente l’articolo successivo dedicato al principio di funzionamento del laser e alle sue caratteristiche tecniche!

Inviando questo modulo accetti la nostra normativa sulla privacy.

TORNA SU

Domani è troppo tardi!

486 aziende hanno già risparmiato il 270% sui nostri prodotti. Scopri come puoi farlo anche tu.


Registrandoti confermi di accettare la nostra Informativa sulla privacy.