Marcatori laser Co2 rivoluzionano il settore della moda

Il mondo della moda è in continua evoluzione, attento all’innovazione tecnologica è aperto da sempre all’utilizzo di nuovi strumenti. E tra questi trova una perfetta collocazione la marcatura laser CO2, attraverso cui è possibile effettuare tagli di elevata precisione che applicati a tessuti e pellami offrono un risultato sorprendente.

I sistemi di marcatura laser CO2 trovano applicazione su diversi tipi di materiali come il legno, la plastica, la carta, il cartone, la gomma e i metalli.

Nella moda il laser CO2 è riuscito ad ottenere risultati, che prima erano possibili solo grazie al duro lavoro artigianale, su scala industriale. Attraverso questo sistema, infatti, si possono decorare pellami in un modo che fino a questo momento avveniva solo a mano, con tempi chiaramente più lunghi.

Grazie all’energia del raggio laser ad anidride carbonica (CO2) si rimuove lo strato superficiale di un materiale, creando marcature resistenti e senza sbavature.

Composizione della marcatura laser co2

Questo sistema comprende 3 elementi principali:

  • una sorgente laser ad anidride carbonica, con potenza variabile da 300 ad 800W;
  • Una testa di scansione laser composta da un galvanometro asse X, un galvanometro asse Y e un attuatore lineare che consente la variazione focale dell’obiettivo, per deflettere il raggio laser e mantenerlo sempre a fuoco sulla superficie da lavorare.
  • Un programma che traspone il disegno/progetto dal computer alla superficie che il laser andrà a marcare.

Perchè usare la marcatura laser nella moda?

Il vantaggio di utilizzare la marcatura laser nel campo della moda è la possibilità di regolare intensità, velocità e potenza del fascio di luce garantendo risultati perfetti su qualsiasi tipo di materiale su cui si lavora. Diventa così semplice sperimentare modelli, pattern, tagli, motivi, decorazioni e forme, una grande conquista per un settore, come quello della moda, sempre alla ricerca di novità.

Grazie al nesting- procedimento automatico di ottimizzazione del taglio sagomato- si riducono al minimo gli sprechi e si possono riprodurre infinite volte i motivi decorativi, aumentando i risultati della catena di produzione. 

   Data di pubblicazione: 15/02/2018

TORNA SU