PenFeeder: piccoli dettagli
per una grande produttività

La PenFeeder è un sistema automatico per la marcatura laser di componenti cilindrici. Brevettata per le penne, può adattarsi a diverse tipologie di particolari, ideale quando è necessario rispondere a grandi volumi produttivi.

Perché scegliere la Penfeeder?

  • MAGAZZINO DI GRANDI DIMENSIONI

  • 1800 pz/h in automatico senza interruzioni

  • Marcatura a 360°

  • Interfaccia software personalizzata

  • MAGGIORE PRODUTTIVITÀ

  • Nessun operatore necessario

  • Nessun pezzo o strumentazione aggiuntiva

  • Variabilità di disegno e regolazione dei processi

  • COSTI INFERIORI

  • Costi di produzione inferiori

  • Meno rischio di guasti

  • Una sola macchina, infinite applicazioni

Per saperne di più sulla PenFeeder
compila il form e scarica la bochure

Inviando questo modulo accetti la nostra normativa sulla privacy.

Come Funziona

Grazie all’automazione totale del sistema, il lavoro dell’operatore si riduce al minimo. Infatti caricando le penne disordinatamente nel magazzino, la Penfeeder provvede autonomamente al loro posizionamento ordinato sulle catene tramite alette a V appositamente progettate.

Il sistema Lift and Rotation provvede poi alla movimentazione delle penne in modo da allineare le clip garantendo la precisione del lavoro e l’ottimizzazione dei tempi nel passaggio successivo.

Il sistema di Marking e Rotation permette la rotazione automatica delle penne a 360°, movimentandole in modo da marcare tutt’intorno alla circonferenza.

Da carico disordinato a scarico ordinato regolabile

Con il sistema di scarico ordinato progettato da LASIT è possibile gestire anche l’immagazzinamento delle penne nelle scatole, nello specifico ciò si realizza grazie al sistema Pick&Place il quale, conclusa la marcatura, preleva le penne e le ruota per ottimizzare la capienza delle scatole.

Attraverso il software avviene il settaggio del numero di penne per scatola; queste ultime si muovono ordinatamente sul nastro fino alla posizione di stoccaggio; ogni tre scatole riempite un sensore rileva la loro presenza e queste vengono spinte su un carrello mobile. L’operatore interviene per la rimozione del carrello solo dopo nove scatole collezionate.

Sistema si scarico ordinato

Nastro trasportatore per carico packaging

Sistema Pick&Place

Inscatolamento e stoccaggio

Doppio Laser

Con l’integrazione di un secondo laser dello stesso tipo siamo in grado di marcare il doppio dei componenti, passando da 1800 a 3600 pezzi all’ora.

Con l’integrazione di un secondo laser di diversa tipologia invece, possiamo sfruttare la Penfeeder per la marcatura di componenti in materiali totalmente diversi, ottimizzando la produzione con un sistema integrato per più applicazioni.

Data di Pubblicazione: 03/12/2019

© Tutti i diritti riservati.

Ti è piaciuto questo articolo?

Condividilo su

Iscriviti alla newsletter per ricevere direttamente l’articolo successivo dedicato al principio di funzionamento del laser e alle sue caratteristiche tecniche!

Inviando questo modulo accetti la nostra normativa sulla privacy.

TORNA SU

Domani è troppo tardi!

486 aziende hanno già risparmiato il 270% sui nostri prodotti. Scopri come puoi farlo anche tu.


Registrandoti confermi di accettare la nostra Informativa sulla privacy.