Primo approccio alla marcatura laser:
domande e risposte per chi vuole saperne di più.

Hai sentito parlare di marcatura laser ma non sai bene di cosa si tratti? Hai bisogno di incidere codici, scritte o informazioni sui tuoi prodotti e sei alla ricerca di un sistema efficiente? In quest’articolo ti spieghiamo quello che devi conoscere sulla tecnologia laser e quali sono i vantaggi per un’azienda che sceglie di iniziare a utilizzarla.

Partiamo dal capire cosa è la marcatura laser. Si tratta di un processo che utilizza un raggio laser per lasciare un segno permanente su diversi tipi di materiali. Il fascio riscalda la superfice che, attraverso i vari processi (annealing, ablazione selettiva, viraggio, carbonizzazione, etc…), modificherà il suo colore in modo più o meno evidente, a seconda del risultato che si desidera.

Quali materiali possono essere marcati con il laser?

Come si intuisce da quest’elenco, la risposta è facile: praticamente tutti i materiali esistenti sono marcabili con il laser (si stima, infatti, che il 99,3% dei materiali esistenti sulla terra siano processabili con il laser). 

Ciò che davvero è importante è definire quale sorgente laser è adatta al prodotto che si deve marcare.

Quali sono i laser che si utilizzano?

  • Laser CO2
  • Laser a Fibra
  • Laser UV
  • Laser Verde

Queste sorgenti variano tra loro per alcune caratteristiche fondamentali tra cui la lunghezza d’onda, la durata e il picco di potenza d’impulso.

Dunque per comprendere quale marcatrice laser sia adatta alle tue esigenze, è assolutamente consigliato effettuare delle prove. In LASIT, ad esempio, offriamo un servizio di campionatura totalmente gratuito attraverso il quale si possono fare dei test per scegliere la sorgente più indicata per marcare i tuoi prodotti.

Se sei interessato a toccare con mano la qualità della marcatura laser suoi prodotti, richiedi subito una prova gratuita.

Qualche esempio di utilizzo di marcatura laser?

È uno strumento che può essere utilizzato con diverse finalità, prima tra tutte la possibilità di contrassegnare i prodotti per garantire una tracciabilità assoluta attraverso codici B/Code, QR o DataMatrix. Allo stesso tempo il laser è utilizzato per marcare loghi o immagini con l’obiettivo di dare una maggiore visibilità al proprio brand (ti sarà sicuramente capitato, ad esempio, di vedere i marchi dei prodottori su un prodotto qualsiasi).

Proprio per questa sua versatilità, il laser di marcatura è ormai utilizzato in svariati settori. Tra i più importanti ci sono:

In definitiva perché dovrei scegliere la marcatura laser?

Ci sono tantissimi motivi e se non ti hanno convinto quelli che abbiamo descritto sopra, ti sintetizziamo i principali:

  • Versatilità Assoluta
  • Manutenzione Zero
  • Costi di gestione nulli
  • Qualità della fornitura elevatissima
  • Vita attesa tra le 30.000 e le 100.000 ore (di attività) in dipendenza dal laser scelto
  • Assolutamente non inquinante, quindi non dannosa ne’ per gli operatori ne’ l’ambiente
  • Capacità di marcare rimuovendo pochi micron di materiali così come di incidere fino a 1mm semplicemente cambiando i parametri.
Data di pubblicazione: 05/12/2018
TORNA SU