FlyCO2

  • incisori-laser-marcatura-incisione-incisore-macchina-marcatrice-marcatore-lasit-fly-co2 (2)
    • incisori-laser-marcatura-incisione-incisore-macchina-marcatrice-marcatore-lasit-fly-co2-3
    • incisori-laser-marcatura-incisione-incisore-macchina-marcatrice-marcatore-lasit-fly-co2-1
  • passa_al_fibra_ita


Descrizione prodotto

FlyCO2 è il marcatore laser ideale per materiali plastici e naturali, come plexiglass, carta, legno, pietre dure, tessuti e marmo. Estremamente compatto, modulare, perfettamente integrabile in qualsiasi linea produttiva, l’incisore laser rappresenta la combinazione perfetta tra costi operativi ridotti ed un’alta produttività. Pensato per l’integrazione in linee di produzione e per l’interfacciamento con sistemi PLC esistenti, sono disponibili sia la comunicazione attraverso RS232 oppure TCP/IP – nel concetto di Client/Server – sia l’utilizzo di segnali di tipo digitale. In base alla potenza /modello, la sorgente è di tipo sigillata e quindi non è necessaria l’alimentazione con gas esterno, o semi-sigillata ed in questo caso il refill viene effettuato dal cliente stesso semplicemente sostituendo una bomboletta pressurizzata. I sistemi attualmente in produzione hanno una potenza da 10W a 750W, con raffreddamento ad aria o ad acqua in base alla potenza. Questa varietà di potenze permette sempre di trovare la giusta taglia per l’applicazione richiesta. L’eccitazione della sorgente è del tipo a RF con generatore integrato nel tubo laser. La funzione “Anteprima” permette il centraggio del pezzo in tutta sicurezza. L’unità di scansione può essere a due assi (Flat Field) o a tre assi (Prescan con Z dinamico). L’unità di scansione a due assi utilizza una coppia di galvanometri ad alta velocità e precisione, con i driver e l’elettronica di controllo – in tecnologia SMT – integrati all’interno della testa stessa che è inoltre sigillata per prevenire la contaminazione degli specchi.

L’unità di scansione a tre assi Pre-Scan – è ideale per l’incisione laser di aree di grandi dimensioni (fino a 1mt x 1mt) dove è necessaria un’elevata precisione oppure in quei casi dove non è conveniente effettuare riaccoppiamenti. Lo Z dinamico, caratterizzato da un sistema di ottiche montate su di un motore lineare, consente di mantenere una perfetta e costante concentrazione del fascio laser in tutta l’area di marcatura, garantendo quindi efficacia e qualità. Questo sistema permette anche di variare il punto di fuoco del laser senza movimentarlo lungo l’asse Z. Il sistema e l’elettronica sono contenuti all’interno della testa di scansione e con un sistema di sovrapressione si previene la contaminazione di specchi ed ottiche.

Lunghezza d’onda: 10600 nm

I laser CO2 hanno una lunghezza d’onda superiore di 10 volte rispetto a quella dei laser YAG, YVO4 o a fibra. Si tratta della lunghezza d’onda più elevata fra quelle di uso più comune in ambito industriale. Come indica il nome, i laser CO2 generano il mezzo laser mediante la stimolazione di biossido di carbonio (CO2) gassoso.

Caratteristiche tipiche dei laser con intervallo di lunghezze d’onda di 10600 nm.
• Scarso assorbimento da parte dei metalli
• Fenomeni di fusione e bruciatura dovuti alla lunghezza d’onda elevata e al trasferimento di calore.
• Possibilità di lavorare oggetti trasparenti, ad esempio di vetro e PET.
• Generale impossibilità di eseguire stampe per contrasto e scoloriture con un laser CO2.